DARWIN’S SMILE @Teatro della Pergola. L’eleganza della scienza

DARWIN’S SMILE evento internazionale al Teatro della Pergola di Firenze prodotto in collaborazione con Théâtre National de Nice scritto e interpretato da Isabella Rossellini icona di bellezza ed eleganza, attrice e musa indiscussa di ruoli indimenticabili, ma anche etologa con una laurea e un master in comportamento animale. IL SORRISO DI DARWIN è il suo one-woman-show, una lezione (nel più alto significato che unisce affascinazione e scienza) sull’evoluzione e sulla recitazione a partire dal libro di Charles Darwin “L’espressione delle emozioni nell’uomo e negli animali”. La tournée italiana passa da Bassano, Vicenza, Trieste, da Firenze per la stagione della Pergola, ma anche in inglese e francese in Francia e America.

DARWIN’S SMILE: l’attore e il gesto

DARWIN'S SMILE, ph. Virginie Lançon
Isabella Rossellini in DARWIN’S SMILE, ph. Virginie Lançon

Le dive del cinema muto attraverso la sola gestualità hanno saputo esprimere emozioni, hanno dato corpo e vita a scene sullo schermo: con un ironico rovesciamento di questo assioma, si apre lo spettacolo DARWIN’S SMILE (Il sorriso di Darwin), testo di Isabella Rossellini, regia di Murielle Mayette-Holtz. Mentre sullo sfondo sono proiettati ciclicamente gli stessi frammenti di pellicola in bianco e nero, omaggio al cinema delle origini, Isabella Rossellini reinterpreta il cinema muto, dà voce, con ironia e leggerezza, a situazioni diverse, trasformandole come non ti aspetti: con ironia e sorpresa uno straziante grido di dolore può trasformarsi anche nell’ansiosa ricerca di un cagnolino. I gesti, infatti, non sono altro che convenzioni culturali, non solo la parola e il contesto possono modificarne l’orizzonte di senso, ma variano anche storicamente e geograficamente.

Analisi del comportamento animale in DARWIN’S SMILE

DARWIN'S SMILE, ph. Virginie Lançon
DARWIN’S SMILE, ph. Virginie Lançon

Ma esistono anche espressioni universali: vi siete mai chiesti perché il sorriso venga compreso in ogni parte del mondo mentre altri gesti sono specifici solo di alcuni paesi? Perché anche i neonati e gli animali sorridono? Da questa considerazione nasce la riflessione apparentemente etologica dell’attrice che unisce consapevolezza teatrale e analisi scientifica. Traendo spunto dal saggio L’espressione delle emozioni nell’uomo e negli animali, in cui Charles Darwin ha sottolineato la continuità esistente tra gli esseri umani e gli animali che si manifesta non solo nel modo di esprimere le emozioni, ma anche nella capacità di provare empatia, Isabella Rossellini interpreta ora una gallina, ora una scimmia, ora un pavone: le poliedriche capacità attoriali sono così messe al servizio della scienza in un caleidoscopio ironico e divertente tra cambi di costume e scene sorprendenti a cura di Rudy Sabounghi. Lo spettacolo fin dalle prime battute incolla lo spettatore alla didattica del pensiero darwiniano e al fascino del sorriso della Rossellini, strappando più di un applauso nella sala della Pergola di Firenze.

DARWIN’S SMILE: etologia e teatro

Isabella Rossellini, ph. Virginie Lançon
Isabella Rossellini, ph. Virginie Lançon

L’etologia, sulla scena, diviene studio del comportamento di quel complesso animale che é l’uomo, di quei caratteri che lo accomunano alle altre specie, della ricchezza e varietà della natura. Non mancano elementi tipici di una vera e propria lezione: una telecamera proietta sullo schermo pubblicazioni scientifiche e fotografie. Apparentemente, lo spettacolo é un’occasione di divertente divulgazione scientifica, dalle teorie evoluzionistiche alla sessualità di animali e uomini, ma diviene una più ampia riflessione sul lavoro dell’attore, sul gesto, sulle emozioni, sui codici universali attraverso cui si comunicano sensazioni. La passione per il mondo animale diviene infatti pretesto per ripercorrere il racconto della biografia dell’attrice, figlia d’arte dell’attrice svedese e tedesca Ingrid Bergman e il regista Roberto Rossellini. Sullo sfondo scorrono le immagini dell’infanzia, le figure familiari, il nonno che scatta una foto, i noti volti del padre e la madre: una formazione in cui immagine, attenzione al gesto e interpretazione danno forma a rapporti e legami affettivi, una lezione di cinema e teatro con cui confrontarsi. Isabella Rossellini reinterpreta in scena l’espressione attonita della madre nella nota scena di Casablanca in cui la Bergman rincontra Humphrey Bogart: il gesto dell’attrice appare però polisemico, sarà il montaggio della colonna sonora a guidare lo spettatore nell’interpretazione.

DARWIN’S SMILE: l’animale uomo diventa arte

Lo spettacolo, che nasce dalle conferenze sull’evoluzione tenute da Isabella Rossellini al Museo D’Orsay di Parigi, in occasione di una mostra su Darwin, e dalla serie Green Porno documentari scientifici in divertenti cortometraggi sulla vita sessuale degli animali, è un pot-pourri variegato di scienza, didattica e show ironico sui comportamenti dell’uomo e degli animali (cani, galline, farfalle, scimmie in cui la Rossellini si trasforma); ma anche una riflessione sul cinema, la fotografia e il teatro, dove la recitazione è l’espressione controllata e poetica delle emozioni alla base del nostro vivere. Perché teatro non è solo gesto, parola, recitazione, ma un complesso connubio di immagini, scene, suoni, musica che permette di creare quello speciale rapporto tra l’attore e il pubblico: è l’empatia che trasforma la comunicazione in arte. Come ha fatto Isabella Rossellini al Teatro della Pergola.

Visto al Teatro della Pergola il 24 gennaio 2024

DARWIN’S SMILE

scritto da Isabella Rossellini
con Isabella Rossellini
regia Murielle Mayette-Holtz
costumi e scene Rudy Sabounghi
luci Pascal Noël
musica Cyril Giroux
video Andy Byers, Rick Gilbert
grafica Andy Byers
assistente di Isabella Rossellini Gregorio Franchetti
assistente di Rudy Sabounghi Julien Soulier
produzione Théâtre National de Nice in coproduzione con Teatro della Toscana

image_pdfSCARICA QUESTO ARTICOLO IN FORMATO PDF