ESSERE O NON ESSERE AMLETO, SOLO QUANDO LAVORO SONO FELICE @Materia Prima Festival: ai confini del teatro e della libertà

Ultimo reportage di Gufetto da Materia Prima Festival 2024: ESSERE O NON ESSERE AMLETO della Compagnia di Sollicciano e SOLO QUANDO LAVORO SONO FELICE di Fettarappa/Marangoni. Due spettacoli dove la forma espressiva forza al limite i confini tra i generi, toccando due temi di urgente attualità: il carcere e il lavoro.

Commenti disabilitati su ESSERE O NON ESSERE AMLETO, SOLO QUANDO LAVORO SONO FELICE @Materia Prima Festival: ai confini del teatro e della libertà

ADA, ZIMMERFREI @Materia Prima Festival: esperienze oltre il teatro

Esperienze performative oltre il teatro a Firenze grazie a Murmuris: il Collettivo ADA e ZIMMERFREI portano al Materia Prima Festival la multimedialità contemporanea con FORSE UNA CITTÀ (MIRAGES) di Loredana Antonelli e Pasquale Passaretti e all'Archivio di Stato di Firenze la perfomance site specific DE LOS MUERTOS di Anna de Manincor e Massimo Carozzi.

Commenti disabilitati su ADA, ZIMMERFREI @Materia Prima Festival: esperienze oltre il teatro

Teatro e romanzo: storia di un intreccio

Può un ROMANZO farsi TEATRO? Pare proprio di sì, a giudicare dagli spettacoli nei cartelloni dei teatri. Una analisi e una riflessione sul legame tra le arti letteraria e teatrale.

Commenti disabilitati su Teatro e romanzo: storia di un intreccio

FRANKENSTEIN: le POVERE CREATURE di Motus

FRANKENSTEIN (a love story) di Motus (Daniela Nicolò e Enrico Casagrande) al Festival Materia Prima e il visionario film POVERE CREATURE! di Yorgos Lanthimos, anch’esso ispirato a Frankenstein. Similitudini e differenze tra le due formidabili creature artistiche entrambe originali e sorprendenti.

Commenti disabilitati su FRANKENSTEIN: le POVERE CREATURE di Motus

FRANKENSTEIN, SID @Materia Prima Festival: corpi deformi, vivi, morti, creativi

Primo REPORTAGE di Materia Prima Festival a cura di Murmuris al Teatro Cantiere Florida: la ricerca teatrale di Motus con FRANKENSTEIN (A LOVE STORY), BATRACOMIOMACHIA di Andrea Macaluso e SID – FINO A QUI TUTTO BENE di Cubo Teatro vincitore del Premio InBox 2023 e meritato Ubu under 35 per Alberto Boubakar Malanchino.

Commenti disabilitati su FRANKENSTEIN, SID @Materia Prima Festival: corpi deformi, vivi, morti, creativi

LA FEROCIA @Teatro Florida: la tragedia non muore mai

LA FEROCIA il romando di Nicola Lagioia portato in scena da VicoQuartoMazzini al Teatro Cantiere Florida, è frutto di uno scambio geniale tra letteratura e drammaturgia teatrale, foriero di messaggi indispensabili come nella tragedia greca

Commenti disabilitati su LA FEROCIA @Teatro Florida: la tragedia non muore mai
Scopri di più sull'articolo Sotterraneo Premio Ubu apre la stagione del Teatro Cantiere Florida
Sotterraneo L’Angelo della Storia concept e regia Sotterraneo in scena Sara Bonaventura, Claudio Cirri, Lorenza Guerrini, Daniele Pennati, Giulio Santolini scrittura Daniele Villa luci Marco Santambrogio costumi Ettore Lombardi suoni Simone Arganini produzione Sotterraneo coproduzione Marche Teatro, Associazione Teatrale Pistoiese, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, Teatro Nacional D. Maria II contributo Centrale Fies, La Corte Ospitale, Armunia col supporto di Mic, Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze residenze artistiche Centrale Fies_art work space, La Corte Ospitale, Dialoghi – Residenze delle arti performative a Villa Manin, Armunia, Elsinor/Teatro Cantiere Florida, Associazione Teatrale Pistoiese Sotterraneo fa parte del progetto Fies Factory, è residente presso Associazione Teatrale Pistoiese ed è artista associato al Piccolo Teatro di Milano Non è che il passato getti la sua luce sul presente o il presente la sua luce sul passato: l’immagine è ciò in cui quel che è stato si unisce fulmineamente con l’adesso in una costellazione Walter Benjamin) Nel suo ultimo lavoro il filosofo Walter Benjamin descrive un angelo che vola con lo sguardo rivolto al passato, dando le spalle al futuro: le macerie di edifici e ideologie si accumulano davanti ai suoi occhi [strumenti musicali in fondo all’oceano, radar malfunzionanti, balene spiaggiate] e l’angelo vorrebbe fermarsi a ricomporre i detriti[neonati morti, statue in Antartide, conigli fluorescenti], ma una tempesta gonfia le sue ali e lo trascina inesorabilmente in avanti [danze isteriche di massa, paracaduti inceppati, gatti milionari]: questa tempesta è ciò che chiamiamo progresso. Per quanto l’angelo osservi il susseguirsi degli eventi [mani sui tasti di un pianoforte, funghi atomici, cartoline nella giungla] e cerchi di resistere alla tempesta, non può fermarsi e intervenire, non può rincollare i pezzi e rifondare una realtà condivisa, non può fare assolutamente nulla per aiutarci – se non altro perché gli angeli non esistono [cocktail al cianuro, numeri irrazionali, racconti intorno al fuoco]. Quale altro essere senziente potrebbe provare a ricomporre l’infranto, smontare le narrazioni e – volando o meno – finalmente girarsi per proiettare lo sguardo in avanti?

Sotterraneo Premio Ubu apre la stagione del Teatro Cantiere Florida

Al Teatro Cantiere Florida il collettivo Sotterraneo apre la stagione con L'ANGELO DELLA STORIA, meritato premio Ubu. Il programma prosegue con oltre 50 appuntamenti.

Commenti disabilitati su Sotterraneo Premio Ubu apre la stagione del Teatro Cantiere Florida