HAKAN GÜNDAY in Italia per l'uscita del suo nuovo romanzo ANCÓRA

Hakan Günday, “l’enfant terrible” della letteratura turca, con il suo nuovo romanzo ANCÓRA (in libreria dal 28 gennaio) sarà in Italia dal 30 gennaio al 7 febbraio, a Milano, Roma, Ivrea, Torino, Bologna, Palermo

Dopo A con Zeta, con Ancóra Hakan Günday entra nel tema più scottante della sua terra e del mondo raccontando, dal punto di vista di un trafficante bambino, il commercio dei migranti nell’Egeo. In una Turchia martoriata, terra di transito per i nuovi schiavi dell’Occidente, Gazâ aiuta suo padre a custodire in una cisterna gli uomini in attesa di partire verso una nuova vita. L’avventura terribile e grandiosa di un bambino, piccolo eroe di oggi, che respira il male, intravede il bene e trova la sua forma di resistenza.

Premio Médicis 2015 in Francia, dove è stato il caso letterario dell’autunno, best seller in Turchia, Ancóra è un’uscita attesissima nel resto d’Europa, negli Stati Uniti e nell’Est del mondo.

 

 

LE DATE:

MILANO – sabato 30 gennaio, ore 19.30

Writers festival Frigoriferi milanesi, via Piranesi 10

Hakan Günday in dialogo con Fabio Geda

legge Vincenzo Costantino

ROMA – lunedì 1 febbraio, ore 21

Libri e bar Pallotta, piazzale di Ponte Milvio 23

Hakan Günday incontra gli amici romani 

si mangia e si beve a buffet

ROMA – martedì 2 febbraio ore 18.30

Libreria minimum fax, via della Lungaretta 90/a

caffè turco con Günday

IVREA – mercoledì 3 febbraio ore 19

La Galleria del libro, via Palestro 70

Hakan Günday in dialogo con Gianmario Pilo

TORINO – giovedì 4 febbraio ore 18

Circolo dei lettori, via Bogino 9

Hakan Günday in dialogo con Davide Ferraris 

BOLOGNA – venerdì 5 febbraio ore 18

Biblioteca Salaborsa – Auditorium, piazza Nettuno 3

Hakan Günday con l’autore Antar Mohamed Marincola

leggono gli attori di Cantieri Meticci

PALERMO – domenica 7 febbraio ore 11

Libreria Modusvivendi, via Quintino Sella 79

Hakan Günday dialoga con Davide Camarrone, direttore del festival delle letterature migranti

image_pdfSCARICA QUESTO ARTICOLO IN FORMATO PDF