Intervista a Roberta Guerrera per ALICE SOTTOTERRA in scena al Centro Culturale Artemia

Oggi e domani (17 e 18 dicembre) al Centro Culturale Artemia (in zona Monteverde, mediapartner di Gufetto), va in scena ALICE SOTTOTERRA “La vera storia di Alice Liddel nel Paese delle Meraviglie” uno spettacolo che fa luce sulla bambina che ispirò Lewis Caroll per il suo fantastico romanzo.
Ne abbiamo parlato con l'autrice Roberta Guerrera, autrice del testo e interprete dello spettacolo. Sullo spettacolo è possibile ottenere un biglietto ridotto prenotando come lettore di Gufetto (vedi a piè di pagina)!

Francesca Calisti (F.C.) – Come Nasce l'idea Dello Spettacolo?
Roberta Guerrera (R.G.) – Sono sempre stata ossessionata da Alice nel Paese delle Meraviglie. Negli anni ho collezionato moltissime versioni della storia, illustrate da artisti diversi. Un giorno, per caso, ho visto in libreria un volumetto che parlava del rapporto tra Lewis Carroll e la fotografia. Da quella lettura si è aperto un mondo. Non sapevo che lui fosse un fotografo. Ho cominciato a curiosare nella sua vita. Ho scoperto che esisteva una vera Alice alla quale la storia era ispirata. Ho fatto molte ricerche e studiato molti documenti e biografie. Ne è uscito un quadro piuttosto affascinante di un'epoca, quella vittoriana, nella quale la meraviglia delle nuove invenzioni si moltiplicava e di personaggi particolarissimi che vi si muovevano dentro. Alla fine ho scritto qualcosa sulla mia grande passione: il racconto. Che sia fatto di parole, di illustrazioni o di fotografie, è quello il grande motore della mia curiosità.

F.C. – Perché “Alice Sottoterra”
R.G. – È la traduzione italianizzata del suono che fa Alice Underground, il titolo della prima vera versione di Alice. Lewis Carroll (il cui vero nome è Charles Lutwidge Dodgson) usava raccontare storie improvvisate ad Alice Liddel e alle sue sorelle. Quando Alice gli chiese di scriverle, quelle storie, lui creò un volumetto, scritto a mano e da lui stesso illustrato, che regalò alla bambina in occasione del Natale. Quando la Liddel divenne adulta dovette venderlo perché stava attraversando un momento di difficoltà economica. La madre di Alice la aveva allontanata da Dodgson perché temeva che lui avesse un interesse morboso per la bambina (tesi che io non supporto) e i due si persero di vista. Solo molto tempo dopo Dodgson contattò Alice per sapere del manoscritto, ma lei lo aveva già venduto e ne troviamo testimonianza nei diari di Lewis Carroll. Nello spettacolo io uso esclusivamente materiale tratto da questo libricino del quale racconto la genesi e non dalla storia di “Alice nel paese delle meraviglie” che è molto più lunga.

F.C. – Dalla realtà al mondo fantastico di Alice: quanti personaggi incontreremo sul palco del Centro Culturale Artemia?
R.G – Considerato che le storie personali e quelle del libro si intrecciano molto fittamente, credo proprio di aver perso il conto. In realtà, Carroll traeva i personaggi dalla vita: lui stesso è il Dodo (Dodgson, infatti) e poi ci sono le sorelle di Alice, ossia il pappagallo e la piccola aquila e il coniglio bianco, ossia il papà di Alice e il reverendo Ducksworth, quindi l'anatra e davvero non credo di saper più quanti sono. Si aggiungono i personaggi che Alice racconta a Carroll per cercare di spiegargli che la sua vita voleva essere molto di più del viaggio in quella tana di coniglio. Tutta la famiglia di Alice da sposata entra in scena, soprattutto a proposito della guerra nella quale lei perse due figli. E poi c'è il suo maestro d'arte e lei pittrice. Ci sono intere biografie racchiuse in questo poco tempo di racconto. E diventa protagonista anche la fotografia, presente per tutto il tempo del racconto.

Facciamo i nostri migliori auguri allo spettacolo e vi invitiamo a seguirlo, al Centro Culturale Artemia, oggi e domani. Biglietto ridotto, prenotando come lettore di Gufetto!!

Info:
Dal 17/12/2016 al 18/12/2016 – TEATRO RM
Alice Sottoterra – La vera storia di Alice Liddel nel Paese delle Meraviglie
Luogo : Centro Culturale Artemia,Via Amilcare Cucchini, 38 
Città :Roma 
Web

BIGLIETTO RIDOTTO A € 8 (anziché € 10) PRENOTANDO per queste serate, COME LETTORI DI GUFETTO!!
Info e PRENOTAZIONI (anche SMS): 334 1598407

 

image_pdfSCARICA QUESTO ARTICOLO IN FORMATO PDF